Eseguita  la contabilizzazione. Ora cosa succede?

Eseguita la contabilizzazione. Ora cosa succede?

Il 30 giugno scorso è scaduta la proroga per l’installazione dei sistemi di contabilizzazione del calore, introdotta dal D.Lgs. 102/2014 che recepisce ed attua la DIRETTIVA 2012/27/UE dell’ottobre 2012 sull’efficienza energetica nell’Unione Europea.
Questa direttiva perseguiva il famoso obiettivo del 20-20-20 entro il 2020 e pertanto prevedeva l’adozione di contatori individuali per misurare il consumo di calore […]
Come accaduto per altre leggi, incluse quelle sul risparmio energetico, è spesso più nitida la percezione dell’obbligo normativo e meno dell’opportunità.

Quanti di voi hanno provato un edificio moderno ed isolato abitando prima in una costruzione molto più vecchia?  Al di là dei minori consumi, è cambiato indubbiamente il comfort. Quanti tornerebbero indietro?  Eppure ci si è arrivati un poco per volta, con l’aumento dei requisiti di isolamento termico a partire dalla legge 373/76 in poi.
È indubbio che il pagamento delle spese di riscaldamento in maniera proporzionale al consumo (come già avviene per gas, luce, ecc.) porterà l’utilizzatore ad una maggiore consapevolezza e pertanto potenzialmente ad una ottimizzazione di questa energia e ad un risparmio complessivo.  I primi apparecchi a lettura diretta, man mano che arrivano alla fine del proprio ciclo di funzionamento, vengono spesso soppiantati da nuovi sistemi collegati ad un portale internet che permettono di monitorare in ogni momento l’andamento dei propri consumi.  L’evoluzione del settore è continua, così come il futuro dei servizi.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la
cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto