Legge di Bilancio 2018:  confermato l'ecobonus

Legge di Bilancio 2018: confermato l'ecobonus

Con la nuova legge di bilancio 2018 (N.205/2017, S.O.G.U. n.302 del 29.12.2017) è stato prorogato il credito d’imposta del 65% fino a tutto il 2018 (fino al 2021 per i condomini).
Il credito risulta anche cedibile ai fornitori che hanno effettuato i lavori di efficientamento.
Le detrazioni sono ora usufruibili anche dagli Istituti autonomi per le case popolari.
E’ previsto un fondo per incentivare le famiglie a investire nella riqualificazione energetica delle proprie abitazioni.
La legge di Bilancio affida ad un decreto del ministero dello Sviluppo economico il compito di ridefinire i requisiti tecnici che le diverse tipologie di intervento dovranno rispettare per poter beneficiare del bonus per l'efficientamento energetico

DETRAZIONI PER INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO
Dal 1/1/2018 la detrazione è concessa al 50% per i seguenti interventi:

  • acquisto e installazione di finestre e infissi
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con valvole termostatiche, ove tecnicamente possibile
  • sostituzione di impianti con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili
  • installazione di schermature solari

Rimane invece al 65% per i seguenti interventi:

  • interventi qualificati con riferimento di valori di trasmittanza termica come da DM 11.03.2011.
  • interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione di efficienza almeno pari alla classe A e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti, appartenenti alle classi V, VI oppure VIII, e valvole termostatiche, ove tecnicamente possibile;
  • interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione;
  • interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti a pompa di calore;
  • interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale per le spese sostenute per l’acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione;
  • Impianto solare termico.

La detrazione può arrivare al 70% per interventi su parti comuni che interessano almeno il 25% della superficie disperdente lorda o con detrazione al 75% per i lavori che migliorano la prestazione invernale ed estiva di cui al DM 26.06.2015.
Si ricorda che per tutti gli interventi di Riqualificazione energetica è necessaria pratica ENEA e di un professionista abilitato.


DETRAZIONI PER INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA
La detrazione rimane concessa al 50% per gli interventi di ristrutturazione anche per l’anno 2018.
Attenzione che dal 2018 è obbligatorio l’invio anche di queste pratiche all’ENEA per la verifica.


DETRAZIONI PER INTERVENTI INTEGRATI
E’ concessa ora la detrazione dell’80 e 85% per lavori congiunti di efficientamento sismico ed energetico.  Per i condomini arriva il bonus unico, somma di ecobonus e sismabonus, per gli interventi «finalizzati congiuntamente alla riduzione del rischio sismico e alla riqualificazione energetica».
 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la
cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Accetto